Corpo Musicale Santa Cecilia Barlassina

Eventi

REQUIEM di Mozart

Requiem cattura
  • Data: aprile 8, 2017
  • Ora: 21:00
  • Paese: Chiesa Parrocchiale San Giulio, Piazza Cavour, Barlassina (MB)
  • Luogo: Chiesa Parrocchiale San Giulio, Piazza Cavour, Barlassina (MB)

Una pazzia per alcuni musicanti, un traguardo per altri, una sfida per tutti.

Un evento speciale si svolgerà durante il periodo Pasquale a Barlassina, un’occasione unica per poter apprezzare l’ultimo capolavoro incompiuto del compositore più famoso di tutti i tempi : Wolfgang Amadeus Mozart.

Il Corpo Musicale Santa Cecilia di Barlassina, insieme al Coro Canti Corum” di Milano, è orgoglioso di eseguire il REQUIEM di Mozart in un arrangiamento dal maestro Somadossi per coro e orchestra a fiati.

Una rappresentazione assolutamente imperdibile per tutto il paese e per tutti gli amanti della musica.

Quando?

Sabato 8 Aprile 2017 alle ore 21.00

Dove?

Chiesa Parrocchiale S. Giulio, Piazza Cavour Barlassina

 

Direzione Maestro Carlo Zappa

Direzione coro Maestro Vincenzo Simmarano

Ingresso libero

 

REQUIEM DI MOZART

La Messa di Requiem in Re minore K 626 è l’ultima struggente composizione di  Mozart. Rimasta incompiuta per la morte dell’autore, avvenuta il 5 dicembre 1791, fu completata successivamente da Franz Xaver Sussmayr.

L’opera è legata alla controversa vicenda della sua morte avvenuta il giorno successivo al completamento delle parti vocali del Lacrimosa. Stendhal parla di un anonimo committente che travestito con una maschera di carnevale, incaricò Mozart, malato e caduto in miseria, di comporre in quattro settimane una messa da requiem dietro compenso di cinquanta ducati. Secondo l’ipotesi avanzata da Stendhal, Mozart tentò di scoprire chi fosse il misterioso committente. Quando le forze cominciarono a mancargli per il duro lavoro e si rese conto di non riuscire ad identificare l’uomo, il compositore austriaco si convinse che il committente fosse un emissario dell’aldilà che lo avesse incaricato in realtà di scrivere la messa da Requiem per se stesso. Inoltre, allo scadere delle quattro settimane l’uomo si ripresentò per ritirare la composizione, che però Mozart non aveva ancora completato. Così, nonostante i sospetti del musicista, gli offrì altri cinquanta ducati e altre quattro settimane di tempo: inutili, poiché Mozart morirà lasciando l’opera incompiuta.

IL CORO CANTI CORUM

Canti Corum si forma nel 1998 per iniziativa di alcuni amanti della musica provenienti da esperienze diverse. Oggi conta oltre 50 coristi diretti dal maestro Vincenzo Simmarano, che è anche autore degli arrangiamenti per coro di alcuni brani del repertorio. Canti Corum è costantemente impegnato nell’ampliare il suo repertorio, mantenendo quel carattere variegato e poliedrico che lo contraddistingue e che, pur privilegiando la musica polifonica, si è espresso anche su altri versanti della musica colta, senza escludere canti e cori della tradizione popolare e alcune espressioni della musica leggera, sia con accurate esecuzioni a cappella che con accompagnamento strumentale.

Il coro, attivo nella sensibilizzazione ai temi della pace anche con scelte di repertorio, è particolarmente attento alle realtà della città e della provincia di Milano e tiene spesso concerti a sostegno di associazioni impegnate nel sociale.

Nel dicembre 2011 Canti Corum ha realizzato il progetto “COROinBALLO”, canti e danze con ragazzi disabili, che ha ricevuto la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.